FaticoniLogo Faticoni
HP Preferred Partner GOLD 2011
Partnership
Canon Business Center

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Home > Gruppo > News

Contenuti

Novità per uffici tecnici e professionisti. Arriva il BIM per il rilancio del settore edile.

18 aprile 2016

Cos’è il BIM? BIM è l'acronimo di “Building Information Modeling” ed è la rappresentazione digitale di tutte le caratteristiche fisiche e funzionali di un oggetto lungo il suo ciclo di vita, dalla progettazione e realizzazione, alla manutenzione e dismissione. Questo strumento permette la completa informatizzazione e il controllo in tempo reale del processo edilizio in tutte le sue fasi, riducendo i costi e i tempi di realizzazione delle opere edilizie.

Il BIM non è solo una tecnologia innovativa, ma un vero e proprio nuovo modo di lavorare: l’introduzione di uno standard comune orientato al prodotto con la visualizzazione in 3D dei progetti, permette la condivisione delle informazioni con tutti gli attori del settore e rappresenta un innovativo metodo di progettazione collaborativo.
Architetti, geometri, ingegneri ed investitori possono utilizzare pacchetti software compatibili per accedere alle stesse informazioni e nel contempo incrementare il numero dei dati nel modello di progetto, con l’obiettivo di realizzare un prototipo virtuale e simulare lo sviluppo degli edifici.

Dati i suoi innumerevoli benefici sulla qualità delle attività di progettazione e sviluppo dei progetti edili ed infrastrutturali, il BIM sta diventando sempre più uno standard e si sta lentamente integrando nella legislazione europea per i contratti pubblici. Anche il Governo italiano, con il D.lgs. 50 del 18 Aprile 2016, ha introdotto il BIM in modo graduale tra gli strumenti di gestione degli appalti: in base al nuovo Codice degli Appalti, le Stazioni Appaltanti potranno richiedere l’utilizzo del BIM per le nuove opere e i servizi di progettazione di importo superiore alle soglie comunitarie.

Il BIM è obbligatorio? Per il momento no, ma il Governo sta valutando una tempistica per estendere gradualmente l’uso obbligatorio del BIM in base alla tipologia di opere e servizi da affidare e al loro importo. Tutti i progettisti, professionisti ed imprese del settore del mondo delle costruzioni saranno dunque partecipi di questo cambiamento e dovranno subito adeguarsi all’utilizzo di tale procedura perché saper gestire un processo BIM rappresenta una nuova opportunità di mercato, anche all’estero, e un investimento per la propria professione.
Grazie al suo partner Autodesk, Faticoni può indicarti il pacchetto software più adatto per la progettazione architettonica in BIM.


Per qualsiasi ulteriore informazione, contattaci.

Copyright 2009 © Faticoni S.p.a. (Sardegna - Italia) - Tutti i diritti riservati

Sede Legale e Direzione Generale: CAGLIARI, Via Calamattia 10
Filiale di SASSARI, Via Carlo Felice 50

Reg. Imp. CA 01117510923 - CCIAA CA REA n. 102822
C.F./P.IVA 01117510923 Capitale sociale euro 247.680,00 i.v.
Assistenza tecnica

Vai su